Safety Business > Blog > Servizi > Sicurezza > Corsi di Formazione: online o non online? Questo è il problema

Corsi di Formazione: online o non online? Questo è il problema

Nel  Testo Unico della #SicurezzasulLavoro, è presente l’obbligo di individuare all’interno di ogni luogo di lavoro le figure Responsabili e partecipi della prevenzione dei rischi, della gestione e dell’organizzazione della sicurezza.

Il Testo Unico stabilisce che queste #persone, per svolgere al meglio il proprio ruolo, debbano avere competenze e conoscenze specifiche in materia di sicurezza aziendale, quindi per essi, è obbligatorio una #formazione adeguata  per i ruoli che andranno a ricoprire: vogliamo parlare dei corsi di sicurezza sul lavoro per Datori di Lavoro, Dirigenti e Preposti.

Le norme negli anni hanno dato le indicazioni di come fare a rispettare queste regole, tanto che adeguandosi all’avanzare della #tecnologia, hanno affiancato in alcuni casi, la lezione in presenza classica alla possibilità di svolgerla su piattaforme online in modalità e-learning o in modalità blended (che accorpa le lezioni in e-learning a quelle frontali).

Già prima della Pandemia esisteva la possibilità di erogare #formazione con piattaforme online. La presenza del Coronavirus ha creato le condizioni per agevolare ulteriormente l’accesso a questo tipo di #formazione

I vantaggi sono innegabili: autogestione dei tempi, compatibilmente con la propria attività, flessibilità di orario, possibilità di rivedere ulteriormente gli argomenti e di conseguenza riduzione del rischio biologico. Inoltre non sono necessari i costi di trasferta (sia legati al costo che al tempo di durata del viaggio)

Le nuove tecnologie di apprendimento  supportano l’apprendimento asincrono (cioè il docente non è in diretta collegato con l’allievo), ma cos’è l’apprendimento asincrono? E quali sono le differenze rispetto all’apprendimento sincrono?

Sincronia vuol dire fare qualcosa nello stesso tempo, l’apprendimento sincrono si riferisce ad un evento di apprendimento nel quale un gruppo di #persone  impara frequentando contemporaneamente il corso; comporta che i partecipanti devono trovarsi nella stessa location fisica, come un’aula, o come in una conferenza via web, dove esiste la possibilità di interagire con l’istruttore e con gli altri partecipanti. C’è una vera interazione con le altre #persone che è un ulteriore vantaggio didattico. Spesso si impara molto anche dall’ascoltare le esperienze e i pensieri dei propri compagni di classe.

Al contrario l’apprendimento asincrono prevede che l’istruttore, lo studente e gli altri partecipanti non siano coinvolti nel processo di apprendimento in contemporanea, quindi non c’è una vera interazione con le altre persone. Ad esempio questo metodo nella formazione aziendale potrebbe essere realizzato tramite la creazione di un contenuto online con dei video pre-registrati o la pubblicazione di un esame online su richiesta. Per la #sicurezza sul lavoro queste soluzioni #tecnologiche non sempre sono ammesse dalla normativa, per cui vanno valutate caso per caso

Riassumiamo quindi quali sono i Pro e Contro di un apprendimento in e-learning.

PRO:

un corso in elearning è strutturato per non dipendere da un’aula fisica, pertanto non importa dove si trovino docente e allievo in quanto il corso sfrutta la connessione internet per collegare le due figure.

I Contenuti sono disponibili all’interno della piattaforma con la possibilità per l’allievo di apprendere secondo i propri ritmi; pertanto se c’è bisogno, si ha la possibilità di rivederli ogni volta che serve.

In aggiunta a questo, se il Docente lo ritiene opportuno, possono essere caricati ulteriori materiali che permettono di approfondire l’argomento, anche in tempo reale, il tutto con costi molto contenuti sia per l’Ente di Formazione che per l’allievo

Le trasferte non sono necessarie con la possibilità di apprendimento tramite un docente geograficamente molto lontano, ma senza la necessità di organizzare il viaggio per raggiungerlo (#risparmio di costi e tempi di viaggio)

 

CONTRO:

Gli svantaggi posso essere dati dal fatto che richiedono un’auto-disciplina delle #persone e doti di #gestionedeltempo. Quindi un’organizzazione per completare la #formazione deve impegnarsi a considerarla una priorità per non lasciare ad altre attività di interferire. Per farlo dovrà attivarsi con la propria #organizzazione (per esempio gestendo gli impegni di lavoro in modo che non prendano il sopravvento bloccando l’allievo)

Un altro aspetto può essere dato dal fatto che ci sono meno controlli sugli imbrogli (il web è sempre accessibile) e la comunicazione con l’istruttore risulta limitata. Per l’imprenditore accorto, significa dover valutare correttamente in modo preliminare, la scelta della #tecnologia più adatta.

L’elearning non è indicato per tutti gli argomenti (le prove pratiche non possono essere svolte tramite web) e c’è una forte possibilità di distrazione.

 

In conclusione visti i passaggi espressi pensiamo che i corsi on-line non sono indicati per tutte le #organizzazioni, #persone o argomenti, ma solo per chi sia fortemente motivato e/o allenato a gestire questo tipo di #tecnologia.

Se sei un’azienda che usa costantemente le moderne tecnologie di ufficio, che ha grande capacità di gestione del tempo, sicuramente la formazione in elearnig è una scelta vantaggiosa

Se la tua attività è incentrata su lavori manuali, con poca conoscenza della tecnologia attuale, per cui fai fatica ad utilizza strumenti come la posta elettronica, la messaggistica (Whatsapp, Messenger, Telegram, …), se preferisci fare una telefonata o una riunione in presenza, allora l’elearning è una soluzione accessibile, ma senza una forte motivazione, sarà uno spreco di risorse

 

La Sicurezza sul Lavoro ti uccide (se non sai come si fa)