Safety Business > Blog > Normativa

Normativa

Allegato 3 – OBIETTIVI DIDATTICI E CONTENUTI MINIMI DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO A

  • di

  OBIETTIVI DIDATTICI PROGRAMMA TEMPI Prima giornata MODULO A Totale n. 6 ore Allertare il sistema di soccorso a)  cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.); b)  comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza Riconoscere un’emergenza sanitaria 1)  scelta dell’infortunio: a)  raccolta delle informazioni; b)  previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili; 2) … Leggi tutto »Allegato 3 – OBIETTIVI DIDATTICI E CONTENUTI MINIMI DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO A

Decreto Legislativo 81/2008 coordinato Edizione Aprile 2019

  • di

Grazie all’Ispettorato del Lavoro, DOTT. ING. GIANFRANCO AMATO (ITL VERONA) e DOTT. ING. FERNANDO DI FIORE (ITL PAVIA) è stato aggiornato il D.lgs 81/2008  e smi integrandolo con le più recenti novità. L’AGGIORNAMENTO prevede: Inserito il Decreto Interministeriale 22 gennaio 2019 – Individuazione delle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare (GU n. 37 del 13/02/2019); Aggiornato… Leggi tutto »Decreto Legislativo 81/2008 coordinato Edizione Aprile 2019

Articolo 35 – Riunione periodica

1. Nelle aziende e nelle unità produttive che occupano più di 15 lavoratori, il datore di lavoro, direttamente o tramite il servizio di prevenzione e protezione dai rischi, indice almeno una volta all’anno una riunione cui partecipano: il datore di lavoro o un suo rappresentante; il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi; il medico competente, ove nominato; il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. 2. Nel corso… Leggi tutto »Articolo 35 – Riunione periodica

Articolo 34 – Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

1. Salvo che nei casi di cui all’articolo 31, comma 6, il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’ALLEGATO II dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ed alle condizioni di cui ai commi successivi. 1-bis. Comma abrogato dall’art. 20, comma 1, lett. g),… Leggi tutto »Articolo 34 – Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

Articolo 33 – Compiti del servizio di prevenzione e protezione

1. Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali provvede: a) all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale; b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo… Leggi tutto »Articolo 33 – Compiti del servizio di prevenzione e protezione

Articolo 31 – Servizio di Prevenzione e Protezione

  • di

1. Salvo quanto previsto dall’articolo 34, il datore di lavoro organizza il servizio di prevenzione e protezione prioritariamente all’interno della azienda o della unità produttiva, o incarica persone o servizi esterni costituiti anche presso le associazioni dei datori di lavoro o gli organismi paritetici, secondo le regole di cui al presente articolo. 2. Gli addetti e i responsabili dei servizi, interni o esterni, di cui al comma 1, devono possedere… Leggi tutto »Articolo 31 – Servizio di Prevenzione e Protezione

FAQ: CONTENUTO MINIMO DEL PACCHETTO DI MEDICAZIONE

  • di

Allegato 2 DM 388/2003 Guanti sterili monouso (2 paia). Flacone  di  soluzione  cutanea  di  iodopovidone al 10% di iodio da 125 ml (1). Flacone  di  soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml (1). Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (1). Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (3). Pinzette da medicazione sterili monouso (1). Confezione di cotone idrofilo (1). Confezione di cerotti… Leggi tutto »FAQ: CONTENUTO MINIMO DEL PACCHETTO DI MEDICAZIONE

FAQ: CONTENUTO MINIMO DELLA CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO

  • di

Allegato 1         DM 388/2003 Guanti sterili monouso (5 paia). Visiera paraschizzi Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro (1). Flaconi di soluzione fisiologica ( sodio cloruro – 0, 9%) da  500 ml (3). Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (10). Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (2). Teli sterili monouso (2). Pinzette da medicazione sterili… Leggi tutto »FAQ: CONTENUTO MINIMO DELLA CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO

Articolo 4 – Computo dei lavoratori

1. Ai fini della determinazione del numero di lavoratori dal quale il presente decreto legislativo fa discendere particolari obblighi non sono computati: a) i collaboratori familiari di cui all’articolo 230-bis(N) del Codice civile; b) i soggetti beneficiari delle iniziative di tirocini formativi e di orientamento; c) gli allievi degli istituti di istruzione e universitari e i partecipanti ai corsi di formazione professionale nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature… Leggi tutto »Articolo 4 – Computo dei lavoratori