Safety Business > Blog > Aforismi > Buon 2021

Buon 2021

  • di

Bentrovati
Quest’anno un po’ particolare è arrivato al termine e dato tutto quello che è successo, anche stavolta, gli auguri saranno un po’ particolari.

L’anno nuovo (Gianni Rodari)

“Indovinami, Indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?”

“Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un Carnevale e un Ferragosto
e il giorno dopo del lunedì
sarà sempre un martedì.

Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno!”

Grazie a Gianni Rodari per la poesia e grazie a Voi dell’ascolto. In descrizione troverete il link con gli auguri completi. Se ne avete voglia, leggeteli. Se lo ritenete opportuno sapete dove trovarmi. Buona Fine e Buon Principio, ma soprattutto Buon Divertimento

Ho voluto prendere spunto dalla poesia di Gianni Rodari perché si addice molto di più ai pensieri che in questi giorni ci coinvolgono un po’ tutti.
Come sarà il 2021 dopo un 2020 così disastroso? Una pandemia, la morte di molti personaggi famosi e non ultimo il terremoto in Croazia. Tante tragedie, tanti lutti, tanta tristezza.
Uno dei commenti di quest’anno è che Paolo Fox aveva previsto un 2020 adatto per i viaggi, ma o le stelle non gli hanno detto tutto, oppure Paolo Fox ha letto male (forse la grafia delle Stelle era un po’ tremolante e non si capiva bene, a volte basta poco per fraintendere)

Ecco perché Gianni Rodari, che nel 1960 interpella un indovino per sapere come sarà l’anno nuovo. Sessantanni di distanza da oggi, la stessa domanda di ieri.

La stessa domanda che da millenni l’uomo si pone, come se in qualche modo potesse essere “prevedibile” il futuro. Come se da qualche parte fosse scritto il nostro destino, per esempio nelle stelle, nel volo degli uccelli, oppure nelle viscere degli animali.

La risposta dell’indovino? La più ovvia. Il 2021 avrà 4 stagioni (anche se non ci sono più le mezze stagioni). Sarà fatto di dodici mesi e saranno sempre nello stesso ordine.

Avremo un Carnevale e un Ferragosto (a proposito qualcuno sa quando cadono?).

Inoltre l’indovino sottolinea che il giorno dopo il lunedì sarà sempre un martedì, come se potesse in qualche modo cambiare e avessimo bisogno anche di questa certezza.

La realtà è un’altra: “ci preoccupiamo troppo per ciò che era e ciò che sarà. Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi … è un dono. Per questo si chiama presente

Preoccupiamoci di scrivere bene il nostro “presente” giorno dopo giorno, qualunque cosa accada, in modo da non doverci mai pentire del nostro passato e non dover mai fare troppo affidamento su un futuro che non conosciamo. Difficile? Certamente, ma la soluzione non è quella di affidarsi alle stelle, non ne conosco di degne di fiducia su questo argomento.

Mentre invece conosco molte persone affidabili, solide come roccia e con le quale è un piacere vivere. Anche il 2021

Buon Anno e Buon Divertimento